Linea guida per la posa

Dopo aver dedicato tempo alla scelta e l’acquisto dei nuovi serramenti è finalmente arrivato il momento della consegna e della POSA.

La Posa dei Serramenti

la posa dei serramentiLa posa dei serramenti è una fase fondamentale che influirà sulle performance delle finestre e che concorre al 50% all’isolamento termico ed acustico. Noi consigliamo di evitare il fai da te e di rivolgersi a dei professionisti esperti che sappiano come posare e come gestire le eventuali situazioni che possano presentarsi una volta rimossi i vecchi serramenti.

Facendo un passo indietro è interessante soffermarsi sull’importanza del rilievo delle misure delle finestre da ordinare. Negli ultimi 10 anni abbiamo assistito ad un’importante e significativa evoluzione nella costruzione dei serramenti che ha comportato un cambiamento nelle metodologie di posa e quindi di rilievo tecnico delle misure.

I Rilievi per la posa dei serramenti

I RILIEVI devono essere effettuati da un TECNICO che sia in grado di decidere la miglior tecnica di posa e di rilevare le misure correttamente, tenendo conto delle dovute tolleranze necessarie per l’applicazione del materiale isolante. Un rilievo delle misure eseguito in modo scorretto può portare ai seguenti errori:

  • se le finestre sono troppo grandi o non entrano nel vano, quindi è impossibile posarle, o entrano in maniera forzata, quindi non è possibile inserire la giusta quantità di MATERIALE ISOLANTE compromettendo le prestazioni e l’isolamento termico ed acustico dei nostri locali;
  • se le finestre sono troppo piccole il risultato estetico è poco gradevole in quanto la superficie dei vetri risulta troppo piccola riducendo anche l’entrata della luce.

Esistono due tipologie di POSA, la posa in SOSTITUZIONE e la posa in SOVRAPPOSIZIONE.

La posa effettuata con il metodo della SOSTITUZIONE comporta la totale rimozione dei vecchi serramenti. Se i vecchi serramenti sono fissati ad un controtelaio non sono richieste opere murarie, mentre se sono fissati all’interno al muro è necessario intervenire con opere murarie per rimuovere le zanche alle quali sono fissati i telai esistenti, successivamente sarà necessario ripristinare il muro.

La posa effettuata mediante la tecnica della SOVRAPPOSIZIONE è utilizzata quando i telai delle vecchie finestre sono fissati all’interno del muro e si vogliono evitare le spese ed i disagi dell’intervento del muratore. In questo caso si utilizza un particolare telaio detto a “Z”, costruito appositamente per fissare i nuovi serramenti al telaio delle vecchie finestre nascondendo tutte le loro parti tramite delle alette che non lasciano intravedere i vecchi telai. Questa tipologia di posa comporta la riduzione di circa 6 cm della luce del vano finestra.

In entrambi i casi i telai delle nuove finestre vengono fissati al controtelaio, al muro o al vecchio telaio mediante l’utilizzo di speciali viti dette TURBOVITI che permettono di agganciarsi saldamente ad ogni materiale.

Prima abbiamo parlato di MATERIALE ISOLANTE, con questo termine intendiamo la SCHIUMA POLIURETANICA e il SILICONE. La schiuma poliuretanica è una particolare sostanza che si espande e si indurisce al contatto con l’aria. Questa schiuma va posata nell’intercapedine tra telaio e il controtelaio, il muro o il vecchio telaio e svolge l’importante funzione di impedire il passaggio di spifferi e rumori. La schiuma deve essere ricoperta per mantenere le sue peculiarità nel tempo, per questo si usano dei COPRIFILI, ossia dei profili dello stesso materiale delle finestre, che devono essere sigillati mediante l’utilizzo di silicone, in caso di presenza di zanzariere o tapparelle aderenti il telaio delle finestre, le guide nelle quali scorrono le tapparelle o sono fissate le zanzariere, fungeranno anche da copertura per la schiuma. I COPRIFILI rappresentano anche una finiture estetica che completa la posa dei serramenti.

Con una posa effettuata a regola d’arte non saranno necessari ulteriori fastidiosi e costosi interventi e le nuove finestre svolgeranno il loro operato per parecchi anni.